Home > Australia, Viaggi > Darling Harbor e Bondi Beach

Darling Harbor e Bondi Beach

Piove. Dopo una buona dormita e un cappuccino allo Starbucks vicino all’hotel, sono nuovamente fra le strade e i palazzi di Sydney.
Oggi è giorno di lavoro e tutta la gente è in strada per raggiungere la loro occupazione.

Per gli australiani il lavoro è visto come mezzo di sostentamento e non come realizzazione della vita, come siamo abituati a concepirlo noi europei.
Questa sottile, ma palpabile differenza, fa si che qui il lavoro si svolga tassativamente dalle dalle 8 alle 17 circa e dopo tale ora la gente si dedichi agli amici (magari con qualche birra negli “hotel” cittadini) e ai loro interessi.
Qui non esistono straordinari. Qui i negozi del centro chiudono alle 17, tranne il giovedì. Qui lo stress non sanno nemmeno cosa sia!!

Dopo questa piccola, ma doverosa precisazione, mi dirigo verso Darling Harbor.
Da Pitt Street faccio il biglietto giornaliero per la monorotaia e scendo a Pyrmont Brige, un vecchio ponte girevole costruito nel 1902 e ora diventato solo pedonale.

Colazione da StarbucksPanoramica su Darling Harbor

Visto il meteo entro nel Sydney Acquarium e ammiro le sue vasche piene di squali, pesci di ogni forma e colore, Jellyfish (le temibili meduse) e il dugongo, un mammifero dell’ordine dei Sirenidi.

Dopo continuo la visita del porto e camminando entro nell’Harbourside Festival Marketplace, un centro commerciale storico per la città e rammodernato in anni recenti.
Finisco la visita in questa zona ammirando lo spettacolare panorama del CBD (acronimo di Central Businees District) di Sydney.

Nel pomeriggio il sole decide di fare capolino e riscaldare la città quindi mi dirigo verso Hyde Park e prendo l’autobus 308 per Bondi Beach così da poter finalmente vedere l’Oceano Pacifico.
La spiaggia di Bondi Beach è immensa e, seppur il sole incominci a tramontare, un sacco di gente è in acqua a fare surf oppure nella vicina “piscina” per skate.

Bondi Beach

Alla sera, con qualche ragazzo italiano conosciuta al pomeriggio, mi fermo a mangiare una T-Bone in uno dei tanti locali che sono subito a ridosso della spiaggia e dopo tutti insieme ci dirigiamo verso il quartiere di King Cross a bere qualche cosa al The World Pub.

Harbourside Festival MarketplaceParticolare sul panorama del CBD
Categorie:Australia, Viaggi Tag:
  1. Nessun commento ancora...